Un oversized coat rosso fuoco

by

Il rosso è uno dei miei colori preferiti quando si parla di cappotti. Ne ho di diverse tipologie: un bomber in stile benzinaio, un cappotto lineare con pistagnina, una pelliccia con maniche a tre quarti e l’ultimo arrivato: questo oversized coat rosso fuoco anni ’80 con ruches sulle maniche.

Amo particolarmente il taglio ad uovo di certi capispalla. Conferiscono un’aria vagamente snob ai look più sportivi e, se abbinati a tacchi vertiginosi, credo siano di una femminilità imbarazzante, nonostante le forme ampie e poco aderenti.

Gli “overcoat“sono di gran moda da un po’ di anni e stentano a lasciare lo streetwear di mezzo mondo, proprio per la comodità e la versatilità che hanno nel diventare capi portabili dalla mattina alla sera.

Il mio, come vi dicevo, è di Asos. Abbastanza lungo (per me che sono un po’ altina!) da arrivare alle ginocchia, abbastanza strutturato da mantenere una certa rigidità anche nei movimenti, brillante quanto basta per illuminare e rendere frizzante qualsiasi look (anche il mio fatto di soli mom jeans, dolcevita e stivaletti a calzino) e chic-male grazie alle ruches e al doppiopetto.

Un mix travolgente, che ho deciso di rendere più sofisticato con due accessori: gli occhialoni da super Diva di Gucci e la borsetta a sacchetto di raso e perline di Bijou Brigitte, che tanto è stata di moda durante le feste natalizie.

Piaciuta questa idea look?Allora continuate a seguirmi su INSTAGRAMFACEBOOKTWITTER per le ispirazioni giornaliere. Nella gallery in basso, trovate tutti i dettagli del look

1 Response
  • Chiara
    gennaio 25, 2019

    il cappotto stupendo!

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *